marcomirra.it
BLOG DI DIVULGAZIONE SCIENTIFICA
SUL MONDO DEL DIGITALE E NON SOLO.
marcomirra.it
Cerca
Close this search box.

Meta che? METAMATERIALI

Immagine al microscopio

Un metamateriale è un materiale speciale non  per la sua composizione chimica,  ma per la struttura atomica:  Totalmente realizzato artificialmente,  può acquisire nuove proprietà; elastiche, acustiche, ed elettromagnetiche assolutamente fuori dal comune. Per farla semplice, è come se le strutture elementari (atomo o molecola) di questi materiali non fossero piu’ determinati dalle ferree regole della natura, ma programmate in laboratorio, sulla base delle varie esigenze. Si ritiene che questi particolari materiali siano il trampolino di lancio per il prossimo futuro, nel superare i limiti che la fisica impone.  

 

Di seguito qualche accenno ai vari campi di applicazione

Messo a punto un sistema antisismico da applicare alle fondazioni degli edifici per neutralizzare gli effetti dei terremoti. A realizzarlo un team di ricerca INGV in collaborazione con l’Università di Messina.
I risultati della ricerca sono stati pubblicati su Journal of Applied Physics

Nuovi metamateriali possono bloccare il 94% dei rumori Metamateriali in grado di rendere il mondo un posto più silenzioso sono stati sviluppati all’Università di Boston. Le mie orecchie ringraziano.

Possibilità di programmare la mutazione di forma. Si pensa che questa capacità di un metamateriale possa essere particolarmente adatto in ambito sanitario, in tutti quesi casi di rilascio programmato di un farmaco o di cambiamento di forma. Per approfondire: https://www.nature.com/articles/ncomms12919

Conclusioni

Se cercate in rete ci sono in giro diversi video nei quali vengono presentati tutta una serie di materiali tra cui; mantelli invisibili, macchine da guerra speciali  e altre diavolerie simili, di cui ufficialmente non si sa nulla. Certo è, che dovremmo essere pronti ad aspettarci un pò di tutto su questo tema. In generale un approccio mentale aperto ci prenderà meno di sorpresa su quanto avverrà in futuro., sperando sempre che l’impegno dell’uomo sia sempre e solo rivolto ad umpiego “sano” di queste tecnologie.

Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDILO

Facebook
WhatsApp
articolo

ALTRI CONTENUTI

L’Intelligenza Artificiale verso una regolamentazione Europea. E gli altri?

L’11 dicembre 2023 segna un anno dall’approvazione dell’AI Act (regolamento sull’Intelligenza Artificiale), il primo regolamento al mondo sull’intelligenza artificiale. Proposto dalla Commissione europea nel 2021 e negoziato con il Parlamento europeo e il Consiglio dell’UE, mira a stabilire un quadro giuridico chiaro e uniforme per l’uso dell’IA all’interno dell’UE.

Read More »
Robot fatti di cellule umane “antrobot”

Un team di ricercatori dell’Università di Harvard ha realizzato i primi robot a partire da cellule umane. I robot, chiamati Anthrobot, sono costituiti da cellule della trachea e sono in grado di muoversi autonomamente e di assemblarsi in strutture più

Read More »
Chirico invito
E chi l’avrebbe mai detto?

Era l’estate del 2023, ma non una semplice estate: era “l’estate”! In quei giorni, il caldo torrido si alternava a giornate uggiose e a eventi meteorologici Sembra l’inizio di un romanzo, ma in realtà è un poò quello che accadde

Read More »