marcomirra.it
BLOG DI DIVULGAZIONE SCIENTIFICA
SUL MONDO DEL DIGITALE E NON SOLO.
marcomirra.it
Cerca
Close this search box.

Interocezione. La capacità di riuscire ad ascoltarsi.

sensi
Si chiama interocezione ed è la capacità di percepire le informazioni interne del proprio corpo. Come; il respiro, la peristalsi gastrointestinale, la percezione profonda del dolore e altre emozioni che in qualche modo interagiscono con il nostro corpo. Questa capacità di ascoltarsi è alla base di tutte le attività meditative e delle pratiche religiose. Una profonda capacità di auto ascoltarsi (adesso anche la scienza lo conferma) permette di attivare una empatia anche con gli altri. Un po come per capirci bene puo’ accadere con chi ha orecchio musicale, ed è in grado di non soltanto percepire il suono nella sua integrità ma anche i vari strumenti che compongono una melodia. Nello specifico la capacità di ascoltare i propri battiti cardiaci, cosi come accade per molte pratiche meditative, attiva una sorta di metronomo biologico. Una consapevolezza di esistere, di essere vivi che colloca al presente. Ricerche scientifiche sull’interocezione hanno anche evidenziato un aumento di capacità come indovinare i pensieri degli altri, lettura della mente, ecc. Queste considerazioni (per opposizione) ci stimolano anche a considerare le conseguenze di una incapacità o non volontà ad ascoltarsi, con le ricadute che questo comporta nelle nostre relazioni sociali, con i risultati nefasti a cui assistiamo. Per approfondire (Articolo su Newscientist)

Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDILO

Facebook
WhatsApp
articolo

ALTRI CONTENUTI

SmartPhone WC

Nel nostra esistenza oramai abbiamo appurato che il nostro smartphone sembra essere diventato un compagno inseparabile. Talmente inseparabile da preferirlo anche come compagno  durante i momenti più personali, come una visita al bagno. Molti di noi sono consapevoli dei rischi

Read More »
L’Intelligenza Artificiale verso una regolamentazione Europea. E gli altri?

L’11 dicembre 2023 segna un anno dall’approvazione dell’AI Act (regolamento sull’Intelligenza Artificiale), il primo regolamento al mondo sull’intelligenza artificiale. Proposto dalla Commissione europea nel 2021 e negoziato con il Parlamento europeo e il Consiglio dell’UE, mira a stabilire un quadro giuridico chiaro e uniforme per l’uso dell’IA all’interno dell’UE.

Read More »
Robot fatti di cellule umane “antrobot”

Un team di ricercatori dell’Università di Harvard ha realizzato i primi robot a partire da cellule umane. I robot, chiamati Anthrobot, sono costituiti da cellule della trachea e sono in grado di muoversi autonomamente e di assemblarsi in strutture più

Read More »